Irritec al Water for Food International Forum – Farmer-led Irrigated Agriculture: Seeds of Opportunity

Grande accoglienza per Irritec al Water for Food International Forum – Farmer-led Irrigated Agriculture: Seeds of Opportunity, svoltosi il 29 e 30 gennaio scorsi presso la sede centrale della Banca Mondiale a Washington DC. Relatori e partecipanti da tutto il mondo. Rappresentanti governativi dei paesi africani, ONG, banche multilaterali di sviluppo e le aziende leader nelle tecnologie orientate al risparmio idrico, si sono incontrati per condividere idee, opinioni e innovazioni, con l’obiettivo comune di irrigare l’Africa e quindi incrementare la produttività delle coltivazioni.

Irritec ha partecipato alle due giornate dell’evento con uno stand dedicato ad accogliere i partecipanti. Inoltre, Giulia Giuffrè, CMO del Gruppo, è stata invitata a partecipare al panel per discutere su come il settore pubblico e il settore privato possono collaborare per rendere l’irrigazione a goccia sostenibile per gli agricoltori africani di piccola scala. L’agricoltura in Africa è infatti composta per il 75% da agricoltori che possiedono lotti di al massimo 2 ettari, i cosiddetti “Micky Mouse Farmers”. Ciò rende problematica la diffusione dell’irrigazione in paesi in cui non è sempre disponibile la conoscenza delle più comuni tecniche agronomiche e le coltivazioni non sono redditizie. In Africa meno del 10% dell’area coltivata è irrigata, di cui solo una piccolissima parte con tecniche evolute.

Durante l’evento si è parlato di come innovazione in irrigazione significhi distribuzione di prodotti affidabili, che possano incrementare la produttività e dare valore aggiunto alle coltivazioni, così da rendere possibile l’organizzazione del trasporto e la distribuzione del cibo. Si sono anche elencati i numerosi vantaggi dell’irrigazione a goccia, sistema che è in grado di ridurre il consumo di acqua dal 30% al 70% e di incrementare la produttività dal 30% al 90%. Permette di utilizzare le acqua saline, riducendo lo stress delle falde acquifere. Riduce i tempi di coltivazione e migliora il controllo delle infestanti. Limita l’interruzione delle attività agricole durante tutto l’anno, aumentando il prodotto annuale fino al 50%. Migliora le applicazioni e i benefici dei nutrimenti, utilizzando la fertirrigazione, aumentando i rendimenti fino al 20%.

«Occorre che il settore pubblico – ha dichiarato Giulia Giuffrè dialoghi maggiormente con le aziende fornitrici, in modo da condividere le informazioni e le necessità dei piccoli agricoltori. Ciò che è importante è rendere possibile la manutenzione dei sistemi nel lungo periodo. Irritec può essere utile a tale scopo in due modi: innanzitutto formando dei professionisti locali affinché provvedano all’assistenza e divengano il punto di riferimento e promotori dell’utilizzo dell’irrigazione; inoltre, l’azienda progetta e sviluppa prodotti di alta qualità che necessitano di minima manutenzione, come l’eXXtreme tape che è l’ala gocciolante con la maggiore resistenza all’occlusione. Irritec ha un impegno verso l’Africa: diffondere le più efficaci ed efficienti soluzioni di irrigazione affinché le terre degli agricoltori di piccola scala possano non solo sostenere il fabbisogno alimentare delle famiglie, ma diventare anche una fonte di reddito».

La trasformazione del sistema alimentare è inoltre fondamentale per mitigare il cambiamento climatico, grazie alla riduzione del gap di rendimento delle coltivazioni, la riduzione degli sprechi alimentari e le diete salutari.

Irritec è tra le prime aziende ad aver introdotto in Italia 40 anni fa prodotti per l’irrigazione a goccia. Oltre ai 5 stabilimenti italiani, Irritec è presente con sedi di produzione in Spagna, Messico, Brasile e Stati Uniti divenendo un punto di riferimento per il settore irriguo in campo internazionale. Importanti e strategici depositi sono operativi in Algeria, in Germania e Cile. Grazie ad un’efficiente rete produttiva, costituita da diverse realtà consociate e ad una ben distribuita rete commerciale, i prodotti ed i servizi offerti raggiungono in modo capillare più di 140 paesi in tutto il mondo. Attraverso la serietà e la competenza di oltre 700 dipendenti che lavorano nel mondo, Irritec si rivolge a coltivatori, distributori.