Macgest: irrigare a goccia l’anguria con Irritec: benefici e vantaggi

L’anguria (Citrullus lanatus) appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae e rappresenta una delle colture orticole estive la cui redditività è strettamente legata alla gestione dell’irrigazione.

Come irrigare l’anguria?

Secondo Irritec, l’irrigazione a goccia è la più indicata per l’anguria grazie alla sua elevata efficienza e alla possibilità di distribuire in modo uniforme i fertilizzanti senza bagnare i frutti e le foglie.

Nella fertirrigazione di questa coltura è importante che la salinità dell’acqua non superi i 2mila millisecondi al centimetro, in modo da evitare danni ai fiori o difficoltà di assorbimento da parte della pianta. Un’eccessiva salinità dell’acqua e una cattiva gestione della tecnica irrigua potrebbero causare il “cuore cavo“, fenomeno in cui la parte centrale del frutto si svuota e si spacca.

Nel primo periodo dopo il trapianto un leggero stress idrico può favorire lo sviluppo dell’apparato radicale della coltura. Nella fase di crescita, però, le esigenze idriche aumentano. Quando il frutto raggiunge le dimensioni di una palla da tennis, il fabbisogno idrico può triplicare in pochi giorni.
Al contrario, con l’avvicinarsi del periodo di raccolta, è necessario evitare grandi fluttuazioni nel contenuto di umidità del suolo, poiché una forte irrigazione (o piovosità) può causare la spaccatura dei frutti.

A seconda delle condizioni pedoclimatiche e della tecnica di coltivazione (presenza o meno della pacciamatura), il fabbisogno idrico per ettaro può raggiungere anche i 4mila metri cubi.

Irritec consiglia

Considerate la durata della coltivazione e la sua rotazione nei vari appezzamenti, l’accoppiata di ali gocciolanti leggere e di tubazioni Lay Flat rappresenta un’ottima soluzione irrigua.

Per un’irrigazione uniforme è preferibile usare gocciolatori da 1-1.5 litri all’ora distanziati tra i 30 e i 40 centimetri. L’uso di diametri maggiori (22, 25 e 29 millimetri) alla pressione di esercizio di 1 bar, consente di raggiungere con la massima uniformità anche distanze superiori ai 500 metri.

Irritec produce tutti i componenti per la realizzazione del più moderno sistema irriguo per la coltura, a partire dal sistema di filtraggio, passando per le ali gocciolanti, fino ai sistemi più evoluti per la fertirrigazione. Fra le ali gocciolanti per l’irrigazione dell’anguria, l’azienda consiglia P1 e IrritecTape.

Un’anima davvero green

In un’ottica di sostenibilità ambientale, Irritec ha lanciato il progetto Green Fields che solleva gli agricoltori dagli oneri di smaltimento delle ali gocciolanti al termine della stagione irrigua, facilitando il riciclaggio della materia prima e il rispetto delle norme vigenti in materia.

Fonte: Macgest —> https://macgest.imagelinenetwork.com/it/news/2018/01/16/irrigare-a-goccia-l-anguria-benefici-e-vantaggi/57082?utm_source=notifiche&utm_medium=email&utm_campaign=notifica-azienda-5454&utm_content=kANArticolo-57082